book-09-tirana-città-emergente-cover.jpg

Tirana, una città emergente. Politiche urbane, Piani e Progetti

Giovanni Sergi

Published by Coedit, 2009 | ISBN 978 88 8703 2

In Albania il crollo improvviso del regime comunista nel 1990 ha portato in brevissimo tempo alla completa destrutturazione del sistema collettivista costruito nell’arco di quarantacinque anni. I terreni agricoli vennero privatizzati concedendoli, frazionati in piccole proprietà, alle famiglie che li avevano lavorati nelle aziende statali. Questa scelta ha portato ad un collasso dell’economia agricola con il conseguente abbandono delle campagne e la crescente concentrazione della popolazione nei pochi centri capaci di dare una speranza di occupazione, anche se precaria: Tìrana, Durazzo, Valona, Fieri, Coriza.
Il collasso delle istituzioni statali ai diversi livelli e la scelta di un modello liberista indicato dai più importanti organismi internazionali ha determinato un modello di uso del suolo quasi totalmente privo di regole. Divenne pratica generalizzata edificare ovunque, a prescindere dalle leggi vigenti e dai vecchi strumenti urbanistici che durante il regime di Enver Hoxha coprivano l’intero territorio nazionale.
Questa forma di liberismo estremo ha prodotto, insieme a profondi e dolorosi squilibri, grandi trasformazioni e un forte sviluppo economico. La proiezione all’interno della società e del territorio albanese di inedite dinamiche di mercato ha causato una destrutturazione dei territori e delle città di fronte a cui le teorizzazioni e gli strumenti tecnici dell’urbanistica tradizionale hanno trovato grande difficoltà sia in termini di analisi che di proposta. In Albania stanno emergendo forme di organizzazione del territorio e delle città atipiche ma molto vitali che evocano, per alcuni aspetti, anche parti e relazioni degli elementi delle aree metropolitane europee.


Contents

Prefazione
Introduzione
Vocaboli albanesi di interesse geografico, urbanistico ed architettonico, etnografico


1. 
La fondazione di Tirana e il suo sviluppo sino alla definizione di capitale dell’Albania
2. 
Dall’indipendenza dell’Albania all’occupazione italiana
3. 
L’occupazione italiana e la Seconda Guerra Mondiale
4.
 
Il regime di Enver Hoxha e il suo crollo nel 1990
5.
 
Il passaggio all’economia di mercato
6.
 Previsioni per lo sviluppo urbano di Tirana al 2017
7.
 
I contenuti del Piano Strategico per l’area della Grande Tirana

Archivi e biblioteche consultate
Bibliografia
Elenco delle illustrazioni
Indice dei luoghi e dei nomi

About the author: 
Giovanni Sergi, architetto, è ricercatore presso il Dipartimento di Architettura, Rilievo, Disegno, Urbanistica, Storia dell'Università Politecnica delle Marche e docente presso il Corso di Laurea Edile-Architettura nella Facoltà di Ingegneria dell'Università Politecnica delle Marche, Ancona. Responsabile scientifico e docente a Tirana nel 2002, 2003 e 2004 di un corso per laureati cofinanziato dal Ministero degli Esteri. E' autore di numerose pubblicazioni nel settore disciplinare dell'Urbanistica e di G. Sergi, L. Lagomarsino (1996, a cura di),Philadelphia, PA. I piani e i progetti: 1960-1990, G. Sergi (1996), Albania, ex Jugoslavia. Crescita urbana, identità culturali, sviluppo sostenibile, F. Begliomini, G. Sergi (1989, a cura di), Progettare Genova. Storia, architettura, piano e città