Browsing this web site you accept techinical and statistical cookies. close [ more info ]

Gaeta_2018_Cover.jpg

LA CIVILTA' DEI CONFINI
Pratiche quotidiane e forme
di cittadinanza

Luca Gaeta

Published by Carocci, Roma | Collana Biblioteca di Testi e Studi |
ISBN: 9788843093427 | Italiano | 180 pagine, 2018

La civiltà dei confini che conosciamo da molti secoli è giunta al termine? Nel mondo globale ci sono e ci saranno confini? Quali sono i loro effetti sulla vita quotidiana dei cittadini? Ponendo al centro dell’attenzione le pratiche in movimento della quotidianità, il libro propone una teoria del confine che abbandona ogni divisione categorica del mondo materiale dal mondo sociale. Il confine non è una linea che divide o unisce, ma l’orizzonte di una pratica in movimento. Pensare così aiuta a comprendere meglio il rapporto tra spazio e società. Per poter giungere a questo risultato, il volume esamina tre tecniche antiche e moderne per il tracciamento di confini: l’agrimensura usata per dividere il suolo agricolo; lo zoning per dividere il suolo urbano e il boundary making per dividere i territori degli Stati. Nei tre casi le tecniche insegnano come tracciare confini, ricalcando pratiche consuetudinarie, per farne forme di cittadinanza.



INDICE DEL VOLUME

Introduzione

1     Come studiare il confine
1.1  Oltre il pregiudizio statocentrico
1.2  Da quale parte del confine
1.3  Indifferentemente territoriali e sociali
1.4  Un atteggiamento geopolitico

Parte prima
La tecnica del confine

2     L’agrimensura

2.1  Un sapere tecnico codificato
2.2  La centuriazione
2.3  Geopolitica della centuriazione
2.4  L’idea di confine dei gromatici

3     Lo zoning
3.1  Tra separazione e raggruppamento
3.2  Tra esclusione e inclusione
3.3  Tra conoscenza e azione

4     Il boundary making
4.1  La frenesia dei confini
4.2  La linea di frontiera
4.3  Classificazioni
4.4  Procedimenti
4.5  Lo sviluppo dei confini

Parte seconda
La pratica del confine

5     Il confine come orizzonte quotidiano
5.1  Oltre il monofisismo dei confini
5.2  L’orizzonte delle pratiche abituali
5.3  L’andirivieni del confine amministrativo

6     La territorialità della vita quotidiana
6.1  Potere amministrativo e cittadinanza
6.2  Territorialità istituzionale e consuetudinaria
6.3  Pratiche di cittadinanza e urbanistica
6.4  La stratificazione dei confini

7     Lo spazio delle pratiche
7.1  Spazio assoluto e spazio relazionale
7.2  Campo e spazio nella scienza sociale
7.3  La produzione dello spazio

8     I confini e la relazione di controllo
8.1  Il controllo della terra
8.2  Il controllo delle pratiche
8.3  La duplicazione
8.4  Gli effetti del confine

Bibliografia



L'AUTORE
Luca Gaeta è professore associato di Tecnica e pianificazione urbanistica presso il dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano, dove coordina il dottorato di ricerca in Urban planning, design and policy.
Si occupa di regolazione del suolo e degli effetti del tracciamento di confini. Tra le sue pubblicazioni: Governo del territorio e pianificazione spaziale (con U. Janin Rivolin e L. Mazza, Cittastudi Edizioni, 2013) e La democrazia dei confini. Divisioni e sovranità in Occidente (Carocci, 2011). Luca Gaeta è curatore del progetto (IBIDEM). Planum Readings